Bitcoin crollo, il primo del 2019

bitcoin-crollo-2019

Il Bitcoin dopo essere salito nuovamente oltre quota 4.000 dollari nelle ultime sedute, oggi perde terreno e attualmente viene scambiato al di sotto dei 3700 dollari. È tutto il comparto delle criptovalute in difficoltà.

Bitcoin scende sotto i 3700 dollari

Nei giorni scorsi avevamo assistito ad un nuovo incremento di valore del bitcoin, tornato al di sopra dei 4000 dollari. Dopo un pessimo anno 2018, una parte degli analisti “scommetteva” nel 2019 per invertire il trend della valuta digitale più famosa.

Un inizio promettente ma oggi assistiamo ad una prima forte ondata di ribassi. Il Bitcoin (BTC) al momento sta perdendo circa il 10 per cento e viene scambiato a quota 3650 dollari.

Che sia un primo campanello di allarme e l’inizio di una nuova fase ribassista? È quanto si domandano gli esperti dopo un “tragico” 2018 che ha visto il bitcon perdere l’80 per cento del suo valore, rimanendo piuttosto cauti sulle future previsioni.

Crypto, nuova ondata di ribassi

Tutto il comparto delle crypto sta registrando in queste ore una nuova ondata di ribassi che stanno facendo precipitare nuovamente le rispettive quotazioni sui mercati.

Non solo bitcoin ma flessioni ancora più pesanti per l’Ethereum di oltre il 16 per cento a quota 126 dollari.

Male anche il Ripple (XRP) che sta lasciando sul terreno circa il 10 per cento e viene scambiato a 0,33 dollari.

Queste le quotazioni delle tre principali cripto ma tutto il settore è in “rosso”. Il Dash arretra del 16,47 per cento a 73,79 dollari, il Litecoin cede il 15,92 per cento a 32,96 dollari, il Monero perde il 15,54 per cento a quota 44,67 dollari.

Dopo un inizio di anno relativamente tranquillo, la volatilità sembra nuovamente farla da padrona e colpire al ribasso tutto il comparto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.