Google sorprende i mercati, trimestrale positiva

Google sorprende i mercati, trimestrale positiva

Google ha archiviato il secondo trimestre del 2015 con utili netti pari a 3,93 miliardi di dollari, in crescita del 17 per cento, da quota 3,35 miliardi di dollari registrati nello stesso periodo dello scorso esercizio.

L’utile per azione, al netto dei componenti straordinari, è aumentato a 6,99 dollari dai precedenti 4,99 dollari. Battute le stime degli analisti che si attendevano un eps di 6,7 dollari.

Google: ricavi e fatturato

I ricavi del colosso di Mountain View sono risultati pari a 17,73 miliardi di dollari, inferiori di poco alle attese del mercato. Al netto della fluttuazione dei cambi, i vertici del gruppo hanno reso noto che la società avrebbe generato altri 1,1 miliardi di dollari di ricavi, portando ad un rialzo nel periodo pari al 18 per cento.

Il fatturato della società, al netto dei costi, è risultato in rialzo del 13 per cento a 14,35 miliardi di dollari, superando le attese del mercato ferme a 14,27 miliardi di dollari.

I costi del gruppo sono aumentati raggiungendo quota 12,9 miliardi di dollari, in crescita del 10 per cento sul secondo trimestre dello scorso anno.

Per quanto riguarda i paid click sono aumentati del 18 per cento, anche se il costo per ogni click (ovvero il prezzo medio pagato dagli inserzionisti) è diminuito  dell’11 per cento rispetto all’anno prima.

Da segnalare che alla fine del mese di giugno 2015 è cresciuto il numero dei dipendenti a quota 57.148 unità dalle 48.584 del precedente esercizio.

Youtube: 1 miliardo visitatori mensili

Con riferimento al servizio Youtube, Google ha sottolineato che crede molto sul suo portale di video sharing. Sempre nel secondo trimestre del 2015, il tempo trascorso dagli utenti mobile a guardare video su YouTube è aumentato del 60 per cento rispetto all’anno precedente, con una media oraria di circa 40 minuti al giorno. Sono stati oltre 1 miliardo i visitatori al mese su Youtube.

Soddisfazione per i risultati trimestrali sono stati espressi dai vertici di Google, conti che hanno fatto volare il titolo ieri nell’after-hours con un guadagno di oltre il 12 per cento a quota 673 dollari, nuovo record storico.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.