Prestiti in calo -1,4% aprile 2015

Prestiti in calo -1,4% aprile 2015

Per le banche italiane anche nel mese di aprile si è registrata una flessione dei prestiti e la crescita delle sofferenze, secondo quanto risulta dagli ultimi dati diffusi da Bankitalia.

I prestiti al settore privato hanno registrato un ribasso su base annua dell’1,4 per cento, lo stesso valore del mese di marzo. I prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,2 per cento nei dodici mesi mentre quelli alle società non finanziarie del 2,2 per cento.

Continua a crescere il tasso delle sofferenze bancarie risultato pari al 14,8 per cento a fronte di un 14,9 per cento del precedente mese di marzo.

Per quanto riguarda il tasso di crescita annua dei depositi del settore privato, è risultato in aprile pari al 3,6 per cento a fronte del 3,3 per cento di marzo.

La raccolta obbligazionaria è calata del 18,2 per cento, sempre nei dodici mesi, a fronte di un -17,5 per cento del mese precedente.

Con riferimento ai tassi d’interesse sui prestiti erogati alle famiglie, sempre ad aprile, per l’acquisto delle abitazioni, sono risultati pari a 2,86 per cento rispetto al 2,95 nel mese di marzo 2015, mentre quelli riguardanti il comparto del credito al consumo sono risultati pari all’8,49 per cento rispetto all’8,46 per cento del mese precedente.

I tassi d’interesse relativi ai nuovi prestiti alle società non finanziarie fino ad 1 milione di euro sono stati pari al 3,13 per cento a fronte di un 3,09 per cento dello scorso mese di marzo mentre quelli di importo superiore al milione di euro sono risultati pari all’1,78 per cento rispetto l’1,77 per cento di marzo 2015.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.