La Posta Elettronica Certificata (PEC) e l’Arrivo della PEC Europea nel 2024

da Ceo Finance
PEC Posta elettronica certificata europea 2024

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un servizio di posta elettronica avanzato ampiamente utilizzato in Italia, con oltre 14 milioni e 400 mila caselle attive nel terzo bimestre del 2022 (fonte AGID). La PEC non è solo un obbligo di legge, ma è diventata un indispensabile strumento di comunicazione per cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni. Offre una modalità veloce, semplice e sostenibile per lo scambio di documenti in un mondo sempre più attento alla dematerializzazione documentale.

Una delle principali caratteristiche distintive della PEC è la sua capacità di garantire la sicurezza e la tracciabilità dei messaggi. Assicura la certezza dell’integrità dei contenuti trasmessi e del momento di avvenuta ricezione, tanto che l’art. 48 del D. lgsl 82/2005, noto come il “Codice dell’amministrazione digitale,” equipara la PEC alla raccomandata cartacea con ricevuta di ritorno.

Tuttavia, finora, la PEC ha avuto il limite di poter essere utilizzata solo in Italia e di non stabilire in modo inequivocabile l’identità del titolare della casella.

La grande notizia è che a partire dal 2024, la PEC europea, conosciuta come Registered Electronic Mail (REM), uscirà dai confini nazionali. Questo processo di standardizzazione europeo aprirà nuovi orizzonti per la PEC, consentendo alle comunicazioni certificate di attraversare i confini nazionali e acquisire riconoscimento legale in tutta l’Unione Europea.

L’evoluzione della PEC europea comporterà due importanti aggiornamenti:

Verifica Certa dell’Identità del Titolare della Casella: La PEC europea richiederà una procedura di riconoscimento dell’identità del titolare della casella. Questo processo potrà essere effettuato utilizzando diversi metodi, tra cui Spid, firma digitale, carta d’identità elettronica, carta nazionale dei servizi o webcam.

Doppia Autenticazione per un Secondo Livello di Sicurezza: Un ulteriore livello di sicurezza sarà introdotto per l’accesso alla casella PEC europea. Questo livello di autenticazione in due passaggi garantirà un’ulteriore protezione e sicurezza delle comunicazioni.

In sintesi, l’arrivo della PEC europea rappresenta un passo fondamentale nell’evoluzione delle comunicazioni elettroniche in Europa. Questo nuovo sistema garantirà una maggiore attendibilità sia del mittente che del destinatario nelle comunicazioni, offrendo al contempo una maggiore sicurezza e la possibilità di utilizzare questo strumento di comunicazione certificata in tutti i paesi dell’Unione Europea. L’entrata in vigore di questo sistema è ancora in attesa di essere ufficializzata tramite un DPCM di prossima emanazione, ma sicuramente rappresenterà un passo importante verso una maggiore integrazione digitale in Europa.

Il Valore Legale della PEC: Una Sostituzione Affidabile per le Raccomandate

La Posta Elettronica Certificata (PEC) ha acquisito una notevole importanza nel panorama delle comunicazioni elettroniche, non solo in Italia ma anche in altri paesi che hanno introdotto servizi simili. Uno dei motivi principali di questa crescita è il suo valore legale, che la rende una valida alternativa alle tradizionali raccomandate con ricevuta di ritorno.

In base all’articolo 48 del Decreto Legislativo 82/2005, noto come il “Codice dell’amministrazione digitale” (CAD), la PEC è equiparata legalmente alla raccomandata con ricevuta di ritorno. Questo significa che quando invii un documento tramite PEC, hai la certezza che il messaggio sia stato consegnato al destinatario e che il contenuto sia rimasto integro durante la trasmissione. Inoltre, la data e l’ora di invio e ricezione della PEC vengono registrate in modo inequivocabile, conferendo alle comunicazioni un valore legale incontestabile.

Questa equiparazione legale tra PEC e raccomandata con ricevuta di ritorno offre numerosi vantaggi:

Risparmio di Tempo e Costi: Con la PEC, puoi inviare documenti importanti in modo rapido ed efficiente, evitando le code agli sportelli postali e i costi associati alle raccomandate tradizionali.

Sicurezza Giuridica: Le comunicazioni inviate tramite PEC sono legalmente riconosciute, offrendo la certezza che il destinatario abbia ricevuto il messaggio e che ne abbia preso visione. Questo è particolarmente importante in situazioni legali o commerciali.

Riduzione dell’Impatto Ambientale: La PEC contribuisce alla dematerializzazione documentale, riducendo la necessità di carta e di spedizioni fisiche, con un impatto positivo sull’ambiente.

Tracciabilità e Archiviazione Facilitate: Tutte le comunicazioni PEC sono tracciate e registrate, semplificando l’archiviazione e la ricerca di documenti in un contesto legale o amministrativo.

Accessibilità: La PEC è un servizio facilmente accessibile a individui, imprese e Pubbliche Amministrazioni, rendendo le comunicazioni elettroniche accessibili a un vasto pubblico.

Inoltre, con l’introduzione della PEC europea, conosciuta come Registered Electronic Mail (REM), i benefici della PEC si estenderanno oltre i confini nazionali. Questo significa che le comunicazioni certificate potranno attraversare facilmente i confini dell’Unione Europea, consentendo una comunicazione transfrontaliera altamente sicura e legalmente valida.

In sintesi, la Posta Elettronica Certificata rappresenta un affidabile sostituto delle raccomandate con ricevuta di ritorno, offrendo lo stesso valore legale con numerosi vantaggi aggiuntivi in termini di efficienza, sicurezza e sostenibilità ambientale. La sua crescente adozione, insieme all’arrivo della PEC europea, segna un passo importante verso un futuro di comunicazioni elettroniche sempre più avanzate ed efficienti.

Richiedi in un click: visure, visure catastali, visure p.r.a. veicoli, certificati comunali, indagini commerciali, analisi finanziare e servizi investigativi. Prova adesso in un click!
Software di contabilità e fatturazione elettronica a partire da €9,90 /mese. Richiedi una demo gratuita senza impegno.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento